’Nduìna ’me se dis e tröva la scumàgna
Appuntamento con il dialetto

a cura della redazione de Il Ponte

Eccoci al quarto appuntamento della nuova serie della rubrica “’NDUÌNA ’ME SE DIS E TRÖVA LA SCUMÀGNA!” dedicata al nostro dialetto. I partecipanti sono sempre molto numerosi (44 in totale) a conferma dell’interesse per la nostra parlata e della curiosità per le “scumàgne” e per la loro origine.
Qui di seguito trovate la soluzione della terza puntata di febbraio-marzo.


.

Le iniziali dei vocaboli dialettali ci dicono che la “scumagna” è CIARLESTON. Il nome del titolare di questo celebre soprannome era Bellani Giuseppe (Peppino), già titolare di un frequentato negozio di articoli sportivi in Piazza della Libertà, all’angolo con via Umberto I° (nel sìte de Gianìni) e il soprannome gli era stato dato per la sua accesa passione per il famoso ballo americano: il “charleston” appunto.

I lettori che hanno azzeccato la traduzione dei vocaboli e individuato correttamente la “scumagna” sono: Abbiati Maria Luisa, Aspirandi Vittoria, Bellani (senza indicazione del nome), Bellani Giuseppe e clienti del bar Sunrise, Biancardi Giuseppe e Rozza Rachele, Boari Giovanna, Boari Manuele, Bontempi Carla, Borromeo Giovanna, Bracchi Mario, Cappellini Maria Antonia, Cella Paola, Ferrari Angela Domenica, Ferrari Giovanni, Ferrari Teresa, Gatti Elisa Maria, Gelosi Francesca, Lavaselli Toscani Pinuccia, Lunghi Gaetana, Lunghi Rosanna, Mascheroni Luigi, Mascheroni Patrizia, Moretti e Cambielli, Moretti Pozzi Mariuccia, Oppizzi Gabriele, Parra Ester, Pedrazzini Luisa, Pedrazzini Mario, Pernigoni Ferrari Patrizia, Rapetti Giuseppe, Saletta Bassano e Saletta Gherardo, Tacchini Cesare, Tonali Luigia, Tonali Maria, Toscani Ermelinda, Trabucchi Giuseppe, Vecchio Rossella, Vitaloni Rosangela.
Sono state considerate valide anche le risposte dei due lettori che hanno tradotto “orlo” con “orle” anziché nella forma corretta “orlu”.
Hanno partecipato al gioco anche numerosi altri lettori: alcuni hanno indovinato la “scumagna”, ma non hanno azzeccato l’esatta traduzione di una delle parole, come Bertolazzi Maria Carla, Cerri Filippo, Daccò Alessandro, Medaglia Tino, Rognoni Paola, Senna Fabio. Invece De Vecchi Antonella ha indicato correttamente la “scumagna”, ma non ha fornito la traduzione delle singole parole.

Nello scorso numero de IL PONTE non abbiamo menzionato il lettore Saletta Carlo, perché, pur avendo indovinato la “scumagna” BASTERINA, la sua risposta ci è giunta in ritardo sui tempi di stampa.

PRECISAZIONE
Un nostro affezionato lettore, assiduo partecipante di questa rubrica, ci chiede se, avendo indovinato la “scumagna” pur non avendo tradotto correttamente tutte le parole, gli spetta il riconoscimento dell’esattezza della risposta. Dobbiamo precisare che lo scopo della rubrica è quello di dimostrare di conoscere i vocaboli dialettali corrispondenti a quelli italiani e che l’individuazione della “scumagna” è la conseguenza automatica della corretta traduzione italiano-santangiolino. Per questo motivo, l’individuazione della “scumagna” mancante dell’esatta traduzione anche di un singolo vocabolo non viene accolta come corretta.

LA NUOVA SERIE
Sempre più convinti, dato il successo della rubrica, che la “scumagna” è una patente di santangiolinità e che chi la porta può ben esserne orgoglioso, eccovi ora la proposta del quarto gruppo di parole della nuova serie e della corrispondente decima nuova “scumagna” da trovare. La nuova “scumagna”, con i relativi vocaboli dialettali da scoprire (dei quali abbiamo modificato solo il primo, per rendere meno difficile la traduzione), questa volta ci è stata proposta da una nostra lettrice, che partecipa regolarmente al nostro gioco, il cui nome sarà rivelato sul prossimo numero de IL PONTE.
Le regole del gioco restano le stesse: viene fornita una successione di vocaboli o definizioni in italiano a cui corrisponde un vocabolo dialettale. Se si individueranno correttamente, nell’ordine dato, tutti i vocaboli dialettali suggeriti da quelli in italiano, la serie delle iniziali, lette dalla prima all’ultima, fornirà una ”scumagna” santangiolina. A volte i vocaboli dialettali sono simili a quelli italiani, a volte sono totalmente diversi: vediamo chi azzecca quelli giusti...

giolina.
A volte i vocaboli dialettali sono simili a quelli italiani, a volte sono totalmente diversi: vediamo chi azzecca quelli giusti.



Cari lettori, potrete trasmettere le vostre soluzioni al solito indirizzo e-mail: info@ilpontenotizie.it, oppure consegnarli, su scritto cartaceo, presso la Libreria Vittoria - via Cesare Battisti, 8 - Sant’Angelo Lodigiano.

Chi indovinerà correttamente per 6 volte consecutive tutti i vocaboli dialettali otterrà il titolo di “BARASINO DOC”. I lettori già insigniti del titolo e che indovineranno tutti i vocaboli e le “scumagne” della seconda serie di puntate saranno nominati “BARASINO DOC MASTER”.








IL PONTE - foglio d'informazione locale di Sant'Angelo Lodigiano