Giornalista anch’io: più di cento al traguardo


Articoli:
1° Classificato Scuola Primaria
1° Classificato Scuola
Media
1° Classificato Scuola Superiore


Sono stati complessivamente un centinaio i ragazzi coinvolti nella 3a edizione del concorso Giornalista anch’io. Studenti di quinta elementare, delle scuole medie o delle superiori che hanno voluto provare, per un giorno, a fare il giornalista, si sono ritrovati tutti sabato 12 aprile presso la sala della Banca Popolare di Lodi per la cerimonia di premiazione.
Il concorso nasce da un’idea della nostra associazione, la Società della Porta, che anche quest’anno ha voluto avvicinare i giovani alla carta stampata e offrire loro la possibilità di pubblicare i propri lavori su “Il Ponte”.
In palio 150 euro per i vincitori di ciascuna delle tre sezioni in gara (scuole primarie, scuole secondarie di primo grado, scuole superiori) che si sono misurati con elaborati sui temi dell’Expo 2015, del moderno concetto di famiglia e sui lavori del futuro.
Le adesioni sono arrivate principalmente dai due Istituti comprensivi di Sant’Angelo, in particolare l’Istituto Morzenti ha partecipato sia con le classi Primarie sia con adesioni individuali o di gruppo delle scuole Medie), mentre l’Istituto Collodi ha partecipato solo con adesioni di gruppo nella categoria Medie.
Per le superiori ci sono state delle adesioni individuali di giovani frequentanti fuori Sant’Angelo ma, per la prima volta, nessuna adesione è pervenuta dall’unica scuola superiore presente a Sant’Angelo, l’Istituto Pandini: 400 iscritti e nessuno che abbia voluto provare a mettersi in gioco!
Chi ha partecipato ha principalmente scelto di esprimersi sul tema dell’Expo o su quello della famiglia. Meno sentita è stata invece la proposta di traccia sui lavori del futuro.
In particolare i ragazzi delle scuole primarie si sono tutti cimentati sull’Esposizione Universale; lo hanno fatto però con un occhio al proprio territorio, con riflessioni che, partendo dall’esperienza personale, si sono spinte alle enormi tematiche che saranno al centro
della manifestazione milanese del 2015 le cui parole chiave sono cibo, energia, pianeta e vita.
La famiglia di oggi, le cui dinamiche e problematiche stanno mettendo in discussione il nostro modo di pensare a tutti i livelli - sociale, etico, religioso, giuridico - è stato il tema più scelto dagli adolescenti delle scuole medie. Forse più difficile da interpretare era la consegna che la redazione del nostro giornale ha voluto per il tema Giovani e Lavoro: mestieri 2.0. Qui si trattava di immaginare il futuro lavorativo delle nuove generazioni, protagoniste - o vittime come talvolta capita a noi un po’ più vecchi – delle tecnologie che avanzano.
I lavori sono stati giudicati da una giuria composta da: Greta Boni, giornalista de Il Cittadino, Pinuccia Bracchi e Pinuccia Danova, insegnanti e importanti esponenti del mondo del volontariato santangiolino, Matteo Fratti e Antonio Saletta della redazione de Il Ponte.
Ben rodata la scaletta della manifestazione che ha visto il contributo del direttore del Ponte e giornalista de Il Cittadino, Lorenzo Rinaldi, che ha intrattenuto i ragazzi con nozioni e consigli sulla professione di giornalista prima della premiazione alla quale è seguita la lettura degli articoli primi classificati che troverete pubblicati in questo numero.

Giancarlo Belloni


IL PONTE - foglio dinformazione locale di SantAngelo Lodigiano