SocietÓ della Porta
IL PONTE - foglio d'informazione locale di Sant'Angelo Lodigiano
Anno 21 - N. 6 Dicembre 2017

Semi di speranza
in vista del Natale

Il prossimo 23 dicembre il vescovo di Lodi inaugurerà tre nuovi appartamenti all’oratorio femminile. Saranno destinati ad accogliere una famiglia di profughi cristiani del Medio Oriente e famiglie in difficoltà per l’accoglienza alla vita. L’iniziativa è voluta dalla parrocchia dei santi Antonio abate e Francesca Cabrini e alla ristrutturazione, la cui spesa è aumentata in corso d’opera, hanno contribuito famiglie santangioline, enti e fondazioni, e alcune aziende locali attraverso donazioni di materiale e attrezzature.

*********************

Nelle pagine interne de “Il Ponte” pubblichiamo un appello lanciato da “Casa Barasa”, realtà sociale nata a Sant’Angelo e operativa ormai da alcuni anni per dare una risposta all’emergenza abitativa. Gli anni della crisi hanno visto un forte aumento degli sfratti e purtroppo, in alcuni casi, uno sfaldamento del tessuto sociale che neppure l’intervento pubblico è riuscito a evitare. “Casa Barasa”, realtà nata nell’ambito del volontariato cattolico, ha cercato di affrontare la “tensione abitativa” con iniziative concrete, ponendosi ad esempio come fondamentale intermediario tra quei proprietari che avevano case sfitte e nuclei familiari in grave difficoltà. A Sant’Angelo, con discrezione e lavorando silenziosamente, gestisce alcuni appartamenti, compreso un monolocale confiscato alla criminalità organizzata ed entrato nella disponibilità del Comune.

*********************

Da poche settimane i volontari di “Obiettivo Solidarietà” sono rientrati in Italia dopo un importante viaggio in Bielorussia nel quale hanno portato aiuti e sostegno ad alcune famiglie e soprattutto ai bambini, i più fragili e indifesi in uno Stato attanagliato dalla povertà. L’associazione è nata nell’alveo della parrocchia di Maria Madre della Chiesa su iniziativa di un gruppo di santangiolini che avevano sperimentato l’accoglienza dei bambini bielorussi. Giunto per i piccoli il momento di riprendere l’aereo per Minsk, le famiglie santangioline non se l’erano sentita di rompere il legame con i loro ospiti. Da qui l’idea di fondare un’associazione per mantenere un contatto costante, che ha permesso negli anni di portare in Bielorussia aiuti e materiale per scuole, ospedali, orfanotrofi.

*********************

Sono stati numerosi i santangiolini che sabato 2 dicembre hanno partecipato in Basilica all’elevazione spirituale “Madre Cabrini… Tra ricordi e speranze”, un momento di letture, riflessioni e musica in onore della Santa di cui ricorrono i cent’anni dalla morte. Molto positivi i commenti per un’iniziativa che ha messo a fattor comune svariate realtà locali, la Schola Cantorum Santa Cabrini, la Schola Cantorum Maria Madre della Chiesa, il gruppo Angel Singers, il gruppo Cuorincanto, il Corpo Bandistico Santa Cecilia. Solisti: Anna Celone, Ilaria Martinotti e Francesco Giuliano, testi e regia di Antonella Dalu.

*********************

Gli alloggi per i cristiani perseguitati e le famiglie in difficoltà, l’impegno silenzioso di “Casa Barasa”, i viaggi di “Obiettivo Solidarietà” e la felice collaborazione tra gruppi e cori per rendere omaggio a Santa Cabrini. Abbiamo scelto queste quattro notizie tratte dall’attualità per raccontare che a Sant’Angelo ci sono ancora tante forze fresche e tante menti brillanti capaci di alimentare un volontariato concreto, in grado sovente di dare risposte alle emergenze della nostra società. Emergenze che si sono incancrenite a causa della crisi economica. Quattro notizie, quattro iniziative che rappresentano altrettanti semi di speranza e che speriamo possano germogliare e fungere da sprone e da esempio per il futuro. È il nostro augurio per il Natale.



Lo sapevate che…
di Antonio Saletta

Dal 1996 al servizio dei santangiolini
Il Rocco Giannoni, artefice della trasformazione
da azienda di famiglia a multinazionale, compie 80 anni

La storica Giannoni allarga i confini
ma il cuore rimane a Sant’Angelo

Nato a fine Ottocento con Angelo, oggi il gruppo
conta stabilimenti in Italia, Macedonia e Corea

“Giannoni Spa, dalla Vignola all’Europa” titolava nel giugno 1999 “Il Ponte”. L’articolo, scritto da Angelo Pozzi, ripercorreva la storia della Giannoni, passata nell’arco di un secolo da piccola azienda familiare a gigante metalmeccanico. E proprio quel numero de “Il Ponte”, accanto a molto altro materiale (stampa locale, documenti, bozzetti, prototipi, preventivi), è stato scelto per allestire una piccola ma interessante esposizione che è stato possibile ammirare sabato 2 dicembre a Vidardo, nella sede della Giannoni, nel corso dei festeggiamenti per l’80esimo compleanno di Rocco Giannoni. Presenti oltre centocinquanta persone, ........ ...SEGUE


..



A New York una nuova via
dedicata a Madre Cabrini
 
L’intitolazione in occasione dei cent’anni dalla morte della Santa santangiolina

Un saggio del santangiolino Emanuele Maestri
Il costo della Partecipazione
Quando musica e intrattenimento fanno rima con solidarietà 
Consensi per gli “Amici della tana” tra divertimento e simpatia


La vita oratoriana negli anni della gioventù del dottor Bertolotti
Gli anni dell’oratorio, tra liquirizia, calcio e campeggi in montagna

Venerdì 8 dicembre la tradizionale Festa del milite
La Croce bianca celebra
i suoi volontari





Chiara Vitaloni premiata per la app che segnala i siti sul cellulare
Archeologia a portata di smartphone

Ricordo di Angelo Montenegro,
a quindici anni dalla scomparsa

Sant’Angelo Calcio
Diario di Bordo

Junior Volley
Uno sguardo sotto rete

Kick Boxing S. Angelo
Affermazioni ai regionali in terra bergamasca

Per inserzioni riguardanti: lauree, ricorrenze, pubblicità.
Tel. 0371.90.179 (ore serali) o presso Libreria Centrale in Via Umberto I.
I contributi per "Il Ponte" possono essere versati direttamente sul conto corrente 006138 Banco Popolare filiale di Sant’Angelo Lod.
Piazza Caduti IBAN: IT75 I 05034 33760 000000006138 o alla Libreria Centrale via Umberto I, 50 Sant’Angelo Lodigiano

Direttore Responsabile: Lorenzo Rinaldi
Redazione: Giancarlo Belloni - Gabriella Bracchi - Matteo Fratti
Maria Teresa Pozzi - Giorgio Mazza - Antonio Saletta
Fotografie: Emilio Battaini
Progetto Grafico: Pierino Caserini


Registrazione Tribunale di Lodi n. 271 del 22-1-1997